Il 2014 potrebbe essere l'anno più caldo mai registrato

  • Scritto da Claudio Franzoni
  • Published in Ambiente
  • Hits: 358

Il 2014 potrebbe essere l'anno più caldo mai registrato, se si mantengono le tendenze rilevate finora: lo afferma l'Organizzazione Meteorologica Mondiale (Omm), agenzia specializzata dell'Onu, in un rapporto presentato nella capitale peruviana, alla 20/a Conferenza Onu sul clima.
Dal canto suo, per il Wwf sono "dati da brivido". "Questi dati - spiega Mariagrazia Midulla, responsabile clima e Energia del Wwf Italia - dovrebbero scuotere soprattutto i partecipanti alla COP20 di Lima sul clima.
Quella della Wmo (World Meteorological Organization) è l'ennesima dimostrazione scientifica di quanto il cambiamento climatico stia impattando la vita sulla terra. Gli effetti di questo cambiamento colpiranno soprattutto le popolazioni più vulnerabili, quelle che sono già in difficoltà".
Ricordiamo, che le popolazioni di tutto il mondo si sono già mobilitate, come riportato nel Castellano.net di ottobre, per dimostrare la loro sensibilizzazione verso questo problema con il People’s Climate March 2014.
Ora devono agire i governi e i leader.
Una delle conclusioni del COP20 di Lima è che necessita bandire nei fatti e non solo nelle parole i combustibili fossili da tutte le misure adottate nell'ambito della convenzione sul clima, primo tra tutti il carbone.
Ora aspettiamo Parigi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Contatti

+039 0516951101
 
redazione@ilcastellano.net

 

 

        Coming soon

 

I contenuti pubblicati in queste pagine sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d'autore, legge 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni.
È vietata per qualsiasi fine o utilizzo, la riproduzione integrale su internet e su qualsiasi altro supporto cartaceo e/o digitale senza la preventiva autorizzazione.
Immagini, grafici e testi, in originale, riprodotti o tradotti, appartengono ai rispettivi proprietari.

Newsletter

Mantieniti in contatto con noi. Vuoi rimanere aggiornato sulle offerte e novità de il Castellano.net? Iscriviti alla nostra newsletter!