C'era una volta EXPO

  • Scritto da C.S
  • Published in Antropologia
  • Hits: 393

Note negli Stati Uniti come World's fair, in Gran Bretagna come Great Exibitions, in Francia come Exposition Universelles,  le esposizioni universali ebbero gran fortuna fin dalla fine dell' Ottocento. Ma l'esposizione in sè, ben lungi dall'essere sempre stata propugnatrice di diritti umani come quello recente all'alimentazione, è  stata caratterizzata ai suoi esordi da una spiccata tendenza a calpestare quegli stessi diritti in nome di una non ben definita superiorità antropologica che doveva essere difesa a tutti i costi. Non erano quindi molto indicate a farsi chiamare ‘esposizioni’ di diritti, poiché non ne erano certo questi i protagonisti. Varie città le ospitarono, nel 1904 ad esempio se ne tenne una a St. Louis negli Stati Uniti. Allora si respirava ancora un'aria dal sapore evoluzionistico, le gabbie ospitavano ciò che era entrato nell'immaginario collettivo europeo e nord-americano attraverso la lettura di resoconti di viaggio; selvaggi, come i Pigmei, più simili ad animali che a uomini, venivano ammirati, indagati con curiosità e studiati. Non incutevano alla fine poi tanto timore. Veniva chiesto loro di danzare al suono del tamburo, esibirsi muniti di frecce e lance e con la loro minuta statura richiamavano i visitatori ad un'età evolutiva antecedente a quella ‘dell'uomo bianco’. Quindi, a tutti gli effetti, una categoria dell'alterità buona da pensare e da esibire1, quella del selvaggio. Insieme a loro, in un’altra gabbia, c’era anche un illustre ospite ‘invitato' per quell'occasione ad intrattenere il pubblico: era Geronimo, prigioniero di guerra, ridicolizzato alla stregua di animale da circo.  Quella di St. Louis rimane una pagina del passato dai caratteri sbiaditi che forse rispecchiava una determinata visione dell'uomo nei confronti di ciò che era altro da sé e forse lontana dal nostro vivere quotidiano e dal modo in cui oggi la nostra cultura si è evoluta, ma degna di essere ricordata, soprattutto oggi, nel 2015, quando con noncuranza e stupore pronunciamo quelle due fatidiche parole: diritti umani.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Nella foto: Geronimo

Contatti

+039 0516951101
 
redazione@ilcastellano.net

 

 

        Coming soon

 

I contenuti pubblicati in queste pagine sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d'autore, legge 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni.
È vietata per qualsiasi fine o utilizzo, la riproduzione integrale su internet e su qualsiasi altro supporto cartaceo e/o digitale senza la preventiva autorizzazione.
Immagini, grafici e testi, in originale, riprodotti o tradotti, appartengono ai rispettivi proprietari.

Newsletter

Mantieniti in contatto con noi. Vuoi rimanere aggiornato sulle offerte e novità de il Castellano.net? Iscriviti alla nostra newsletter!