C'era una volta Babbo Natale

  • Scritto da C.S

Simbolo del Natale e della tradizione o simulacro di una società consumistica, portatrice di lettere, letterine, addobbi e regali? Ma qual è l'origine di quell'uomo che ispira da sempre il Natale? Chi è davvero Babbo Natale? Non è che sia un vero e proprio culto? Così scrive l'antropologo francese  Claude Levi Strauss in Babbo Natale giustiziato, riprendendo un articolo pubblicato sul quotidiano francese France Soir del 1951: Ieri, 23 Dicembre 1951, a Digione, Babbo Natale è stato impiccato alla cancellata della cattedrale e arso pubblicamente sul sagrato. La spettacolare esecuzione è stata decisa con il clero, che ha condannato Babbo Natale come usurpatore ed eretico. Egli è stato accusato di paganizzare la festa del Natale e di essersi insediato in essa come un cuculo, occupandovi un posto sempre più grande. Gli si rimprovera soprattutto di essersi introdotto in tutte le scuole pubbliche da cui il presepe è scrupolosamente bandito”. Claude Levi-Strauss riporta questa notizia e la prende come punto di partenza nel suo breve saggio per osservare la comparsa dell'uomo con la barba bianca nei riti natalizi. E, proseguendo la sua analisi, afferma: “Non capita tutti i giorni all'etnologo l'occasione di osservare, nella società in cui  vive, lo sviluppo improvviso di un rito, e persino di un culto; di ricercarne le cause e di studiarne l'impatto sulle altre forme di vita religiosa”. La storia dell’uomo con la barba bianca nei riti natalizi rimane quindi un vero e proprio culto, che Levi Strauss cerca di analizzare, nel tentativo di spiegare come avviene la costruzione della tradizione, che nel corso del tempo è stata sovraccaricata di immagini e di un bagaglio semantico che hanno dato vita a quello che noi oggi conosciamo come Babbo Natale o Santa Claus, la cui figura è stata rielaborata, attualizzata, rifunzionalizzata e amplificata presso le società industrializzate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Contatti

+039 0516951101
 
redazione@ilcastellano.net

 

 

        Coming soon

 

I contenuti pubblicati in queste pagine sono protetti dalla normativa vigente in materia di tutela del diritto d'autore, legge 633/1941 e successive modifiche ed integrazioni.
È vietata per qualsiasi fine o utilizzo, la riproduzione integrale su internet e su qualsiasi altro supporto cartaceo e/o digitale senza la preventiva autorizzazione.
Immagini, grafici e testi, in originale, riprodotti o tradotti, appartengono ai rispettivi proprietari.

Newsletter

Mantieniti in contatto con noi. Vuoi rimanere aggiornato sulle offerte e novità de il Castellano.net? Iscriviti alla nostra newsletter!